Anemone

Mistral Plus White - Bianco
Mistral Plus Rarity - Viola
Marianne Red - Rosso
Galil Purper - Fucsia

Anemone (L., 1753) è un genere di piante della famiglia delle ranunculaceae, comprendente un centinaio di specie di cui alcune spontanee dell’Europa mentre altre provenienti dal Sudafrica o dal Sud America.

ETIMOLOGIA

Il nome del genere, attribuito da Teofrasto, significa fiore del vento per le fragili corolle variamente colorate.

DESCRIZIONE

Sono piante erbacee, perenni, alte dai 15 cm ad oltre 1 m. Portano foglie sparse e talvolta (come in Anemone nemorosa) brattee molto divise al di sotto dei fiori. I fiori sono costituiti da un perigonio formato da numerosi tepali colorati (bianco, roseo, giallo, azzurro, rosso). L’ovario è formato da molti carpelli con disposizione a spirale; hanno un elevato numero di stami e il frutto è un achenio. Portano radici più o meno ingrossate e in alcune specie rizomatose, come nell’Anemone coronaria.

USI

Gli anemoni sono debolmente velenosi, anche per il bestiame, a causa della presenza di protoanemonina, sostanza irritante per le mucose e per la pelle. La protoanemonina si trasforma in anemonina, innocua, con l’essiccamento.

Come pianta ornamentale a fioritura precoce per decorare i giardini con bordi fioriti.

Le specie rizomatose vengono coltivate industrialmente anche per la produzione del fiore reciso.

Tra le specie più coltivate nei giardini citiamo l’Anemone japonica a fioritura estivo-autunnale, pianta erbacea perenne molto decorativa, con grandi fusti fioriferi di oltre 1 m, ramificati e dotati di foglie, che portano fiori di grandi dimensioni che si aprono in successione, con varietà a fiore doppio, semidoppio e semplice, di colore bianco, rosato o rosso.

Tra le specie rizomatose coltivate anche per la produzione del fiore reciso, citiamo le numerose varietà dell’Anemone coronaria, pianta molto rustica, resiste bene al freddo, con abbondante produzione di fiori semplici o doppi, di colore bianco, rosso, blu e violaceo, con foglie elegantemente frastagliate; e l’Anemone fulgens dai fiori colorati di rosso-vivo.

Inoltre alcune specie di anemoni (in particolare Anemone nemorosa) sono usate in erboristeria e in omeopatia. Nella medicina omeopatica gli anemoni vengono indicati nel caso di depressione, nella cistite, nei disturbi gastrici, nell’otite e nei disturbi del sonno.