Crisantemi decorativi

Anastasia - Bianco
Anastasia - Giallo
Anastasia - Verde
Armgard - Bronze
Barca Red - Rosso
Gilbert Leigh Purple - Viola
Rossano Charlotte - Rosa
Vanya Pink - Viola chiaro
Zembla Lime - Verde chiaro

Chrysanthemum L., 1753 è un genere di piante angiosperme dicotiledoni della famiglia delle Asteraceae che comprende piante erbacee perenni o annuali, originarie di molte parti del mondo, dall’Europa alla Cina, con numerosi ibridi e varietà coltivati come piante ornamentali in floricoltura e nel giardinaggio.

Il nome deriva dal greco κρυσάνϑεμον, composto di χρυσός, chrysòs, «oro» e ἄνϑεμον, ànthemon, «fiore».

COLTIVAZIONE

Le specie annuali si seminano in primavera su terreno di medio impasto, richiedono posizione ben soleggiata.

Le specie perenni si moltiplicano invece per divisione dei cespi in primavera e richiedono posizione soleggiata e terreno ben concimato.

I Chrysanthemum perenni a fiore grande, vengono coltivati come annuali per la produzione del fiore reciso, moltiplicandoli a marzo per mezzo di talee erbacee ricavate dal taglio a raso terra dai suffrutici delle vecchie ceppaie, richiedono esposizione in pieno sole annaffiature regolari, concimazioni settimanali con fertilizzanti liquidi o con liquame di stalla diluito, per ottenere piante raccolte e fiori più numerosi e piccoli si cimano le varietà predisposte per questo tipo di produzione, mentre per la produzione del fiore reciso, si deve provvedere alla posa di tutori per ogni stelo e alla soppressione dei bottoni floreali non desiderati, inoltre per la commercializzazione dei fiori nel periodo autunnale, si sfrutta la sensibilità al fotoperiodo dei Chrysanthemum.

Alstroemeria, comunemente chiamato giglio peruviano o giglio degli Incas, è un genere di piante da fiore della famiglia Alstroemeriaceae. Sono tutti originari del Sud America, anche se alcuni si sono naturalizzati negli Stati Uniti, in Messico, Australia, Nuova Zelanda, Madera e Isole Canarie. Quasi tutte le specie sono limitate a uno dei due distinti centri di diversità, uno nel Cile centrale, l’altro nel Brasile orientale. Le specie di Alstroemeria dal Cile sono piante che crescono in inverno mentre quelle del Brasile sono in crescita estiva. Tutti sono piante perenni di lunga durata, tranne A. graminea, una piccola annuale del deserto di Atacama in Cile.

ETIMOLOGIA

Il genere prende il nome dal barone svedese Clas Alströmer (1736-1794) dal suo caro amico Carl Linnaeus.

DESCRIZIONE

Le piante di questo genere crescono da un gruppo di tuberi. Mandano fusti fertili e sterili, i fusti fertili di alcune specie raggiungono 1,5 metri di altezza. Le foglie sono disposte e risupinate alternativamente, attorcigliate sui piccioli in modo che le parti inferiori siano rivolte verso l’alto. Le foglie sono di forma variabile e le lame hanno bordi lisci. I fiori sono solitari o portati in ombrelle. Il fiore ha sei petali ciascuno lungo fino a 5 centimetri. Sono disponibili in molte tonalità di rosso, arancione, viola, verde e bianco, macchiate e rigate e striate di colori più scuri. Ci sono sei stami curvi. Lo stigma ha tre lobi. Il frutto è una capsula con tre valvole. Alstroemeria sono classificati come monocot inferiori, il che significa che i petali si trovano sopra l’ovaio e le foglie sono parallele.